FORZE USA-ALLEATI INTERVENGONO IN LIBIA A SOSTEGNO DEI RIVOLTOSI DI BENGASI E MISURATA NELL’OPERAZIONE ” ODISSEA ALL’ALBA”

L’intervento armato francese fa discutere, in quanto tenutosi

con circa 5 ore di anticipo.

L’Italia non si è di fatto impegnata in azioni militari, benché

pare collabori per la costituzione della ” No fly zone “.

Il Presidente del governo italiano chiede che le operazioni

passino alla NATO.

Ma il leader libico afferma di sentirsi tradito dall’Italia.

LE PROTESTE IN LIBIA SFOCIANO NELLA GUERRA CIVILE

Le proteste in Libia sfociano nella guerra civile.

Dopo le forti proteste di questi giorni e l’attacco alla sede

del Governo, sarebbero circa 10.000 i morti tra i civili e

50.000 i feriti, a causa dei bombardamenti contro la ragione

dei ” rivoltosi “.

In buona parte le dirigenze del governo e dell’esercito sono

passati al fronte dell’opposizione e della protesta civile.

Intanto una legione di mercenari ha preso il controllo di

Tripoli.